DAL PROGETTO AL CANTIERE 

un nuovo approccio alla progettazione e realizzazione di costruzioni a basso consumo energetico

 

L'obiettivo

 

Il progettista elabora l'idea progettuale sulla base delle esigenze espresse dal committente, sulla base dei vincoli urbanistici e normativi, sulla base delle peculiarità del lotto oggetto d'intervento e sulla base del parametro economico espresso dal committente. Supportata da schemi grafici, da schizzi e visualizzazioni tridimensionali la bozza di progetto rappresenta il fulcro di tutte le successive fasi di sviluppo. Ben riuscita sarà quell'opera che chiaramente evidenzierà i principi alla base dell'idea iniziale. Il progetto di massima non si limita a fornire una mera soluzione alle esigenze espresse dalla committenza nel rispetto dei vincoli presenti, ma nasce dall'ambizione di realizzare edifici di qualità architettonica coerenti con il paesaggio circostante, sviluppati a partire dal concetto di edilizia sostenibile, in grado di limitare il peso dell'impronta umana sulla terra.

 

Progetto

 

La collaborazione

 

Se nella prima fase il ruolo del progettista è determinante per stabilire la strada da percorrere, nella fase successiva la stretta collaborazione fra le differenti figure professionali chiamate a intervenire nel progetto (strutturista, impiantista, etc.) e la collaborazione con l'impresa chiamata a realizzare l'opera permetterà di valutare la bozza progettuale da differenti punti di vista con l'obiettivo di individuare le soluzioni tecniche ottimali. Non si tratta quindi di perdere la propria professionalità o di sovrapporre le competenze ma di contribuire ognuno per la propria esperienza al miglioramento dell'opera. Sulla base delle esperienze progettuali pregresse tale fase risulta fondamentale, soprattutto nel caso in cui il budget economico sia prefissato; in tal caso lo scambio tra le differenti figure è fondamentale per ottimizzare le soluzioni tecniche e individuare strategie costruttive in grado di raggiungere gli obiettivi prefissati. Resta evidente che alla base del successo di tale collaborazione non può non esserci il rispetto reciproco, l'umiltà, ma anche l'assoluta competenza nel proprio settore. Non per ultimo è importante sottolineare che il successo è legato alla condivisione dei principi alla base delle costruzioni a basso consumo; l'esigenza quindi di definire nuove strategie costruttive per il futuro in grado di ridurre il consumo esasperato di risorse, la volontà di realizzare ambienti sani e di altissima qualità costruttiva, il desiderio di realizzare "abiti" su misura.

 

La crescita del progetto

 

Il progetto supportato dalle differenti competenze matura attraverso il costante confronto con il cliente. Il ruolo della committenza in questa fase è fondamentale per alimentare il progredire dell'idea e per trovare conferma delle proposte avanzate; maggiore è il clima di fiducia instaurato, migliore sarà il coinvolgimento e la responsabilità delle figure interessate.

La consapevolezza che in un'opera di qualità la fase progettuale è la fase fondamentale, permette ai progettisti, all'impresa ma ancor più al committente di giungere alla fase realizzativa con una certa serenità d'animo; difficilmente si presenteranno situazioni inaspettate, economie non considerate. I tempi, le lavorazioni, le scelte sono già state individuate.

 

La realizzazione di edifici di qualità a basso consumo richiede:

  • la consapevolezza che si può sbagliare ma bisogna far di tutto per limitare l'errore
  • la disponibilità a mettere in campo tutte le energie per poter raggiungere gli obiettivi prefissati
  • di lavorare per arrivare a condividere gli obiettivi (es. se al cliente non interessa isolare le pareti occorre "educarlo" all'importanza di tale scelta)
  • di saper comunicare al committente le soluzioni individuate
  • di saper definire sin dall'inizio le priorità del progetto e rispettarle con coerenza da parte di tutti sino alla fine: non si scende a compromessi
  • la capacità di direzionare le risorse verso le priorità individuate sulla base di un computo metrico estimativo preciso e chiaro
  • stima e fiducia reciproca nel rapporto tra professionista e impresa

♦ Edilcasa società cooperativa ♦  Via F.lli Rosselli, 18 - 13900 Biella - Registro Imprese di Biella n. 02601150028
CF / P.iva 02601150028 - Numero REA: BI-196559 - Capitale sociale 24.000,00 € i.v. - edilcasabiella@pec.it



- Joomla Templates

Questo sito utilizza i cookie esclusivamente ad uso tecnico ed analitico in forma anonima. Continuando la navigazione ne autorizzi il loro impiego a tale scopo.
Informazioni Accetto